IdeAzione


Vai ai contenuti

Edifici tradizionali

Progettazione architettonica

Che cosa è l'architettura?
O meglio che cosa è l'architettura e l'edilizia del terzo millennio?

Noi che abbiamo imparato a disegnare sul tecnigrafo, noi che abbiamo combattuto con il rapidograf e la carta da lucido, noi che avevamo nel naso l'odore dell'ammoniaca delle copie del lavoro finito, pronto da consegnare; noi persi nel fascino delle nuove tecnologie, noi ci chiediamo che cosa è l'architettura o l'edilizia del terzo millennio per noi degli anni ottanta abituati ad adeguarsi alle sempre più veloci novità e tecnologie del nostro tempo; non siamo che dei sarti che si adoperano per cucire addosso al cliente il più bel risultato possibile con i mezzi e le esigenze che ci mette a disposizione.

Un maestro, soleva dire che gli errori dei medici si sotterrano e quelli dei progettisti si nascondono sotto l'edera. Ma lo diceva in un tempo dove i medici sbagliavano poco e i progettisti non lesinavano nel provare e riprovare cercando molteplici soluzioni allo stesso problema: quello di rendere il committente soddisfatto di avere investito su di noi.
Oggi occorre riproporre questo metodo di lavoro perché tutto è architettura: rifare un pavimento di un bagno o progettare la costruzione di un distretto fieristico, tutto lascia una traccia più o meno visibile.

Qualsiasi intervento sul patrimonio esistente come sul nuovo ha necessità di un impegno finanziario importante ed in quanto tale ha necessità di essere valutato e ponderato attentamente per trovare la soluzione migliore per un investimento corretto.
Il soddisfacimento delle esigenze garantisce di conseguenza la costante attualità nel tempo nell'ambito degli effettivi bisogni di rinnovamento.
Il nostro modo di operare in qualsiasi ambito tecnico e per qualsiasi tipologia d'intervento è sempre lo stesso:

  • accurato studio dei luoghi;
  • verifica delle esigenze della committenza;
  • redazione di progetto che contenga quanto emerso dai primi due punti;
  • confronto con la committenza per verifica della proposta comprendente l'esposizione e l'analisi delle possibili alternative dettate dalla nostra esperienza di progettisti con la ferma convinzione che il nostro compito è proporre (e non imporre) alternative o diverse soluzioni;


Il prodotto finale dovrà:

  • Soddisfare il committente;
  • Essere una proposta che per la sua tecnologia costruttiva duri nel tempo;
  • Predisposto ad essere implementato con le nuove tecnologie nascenti;
  • Avere il giusto prezzo (bello, non vuol sempre dire costoso).


Quindi, l'oggetto edilizio, come un abito, deve rispondere alle esigenze ed ai gusti di chi lo indossa, dal canto suo, chi lo predispone deve essere in grado di confezionare un abito che soddisfi pienamente le inconsce aspettative chi lo indosserà.






Home Page | Chi siamo | Progettazione architettonica | Progettazione strutturale | Progettazione di esterni | Contatti | Mappa del sito


Menu di sezione:


Torna ai contenuti | Torna al menu