IdeAzione


Vai ai contenuti

biopiscine, biolaghi

Progettazione di esterni

BioLago BioPiscina Piscina Naturale
Con questi termini si intendono dei biotopi (piccolo ecosistema) acquatici in cui non si usano i sistemi tradizionali di depurazione e trattamento delle acque; sono specchi d'acqua privi di cloro ed altri disinfettanti chimici. Noi distinguiamo le due terminologie: Bio-Piscina o Piscina-Naturale, e Bio-Lago, possedendo lo stesso principio di funzionamento la prima si distingue per le sue geometrie pi¨ formali, legate a luoghi impervi in cui una forma naturale rende difficile o quasi impossibile la realizzazione o scelta da gusti e adattamenti di stile giÓ esistenti. La Bio-Piscina o Piscina-Naturale pu˛ essere di nuova costruzione o un adattamento-trasformazione dei sistemi di funzionamento di una piscina tradizionale esistente.
Il BioLago, traduzione poco felice del termine tedesco " Badenteich", Ŕ frutto di uno studio, ormai di un lontano passato, di ricercatori svizzeri ed austriaci che hanno provato a creare un biotopo acquatico, rifacendosi a

quei meravigliosi laghetti alpini, riproducendo quello che la natura ha compiuto e continua a compiere da milioni di anni. In questo caso il Bio-Lago assume una forma informale, naturale, capace di creare un benessere pisco-sensoriale di estremo relax mirato ad avvicinarci ad una natura ormai sempre pi¨ lontana dal nostro "vivere quotidiano".
Simile ad uno stagno dal fondale cristallino, il "Bio-Lago" Ŕ una struttura che pu˛ essere progettata e realizzata con forma libera, curvilinea, in modo da renderla compatibile con il circondario. L'opera dona un aspetto naturale e non artefatto dell'ambiente circostante, rendendo l'impatto ambientale pressochÚ nullo.

Principio di funzionamento.

Lo schema del biotopo si pu˛ sintetizzare suddividendo il bacino d'acqua in due zone, un'area perimetrale e un invaso, collegati superficialmente tramite l'acqua, ma volumetricamente separati. L'area perimetrale Ŕ definita zona di rigenerazione, quest'ultima azione Ŕ

riservata ad una particolare flora acquatica che ossigena l'acqua in modo tale che i microrganismi presenti nella ghiaia possano eliminare i loro affini nocivi (la ghiaia viene preventivamente vaccinata). Separata o collegata alle prime due zone abbiamo la zona di depurazione, l'elemento pi¨ sofisticato dell'intero impianto. Qui avviene il filtraggio dell'acqua tramite vari strati di ghiaia a granulometria variabile e la depurazione della stessa grazie agli apparati radicali di particolari piante, fitodepurazione.









Files pdf da scaricare.
Cliccare le schede desiderate.

scheda azzurra 01
scheda azzurra 02





Home Page | Chi siamo | Progettazione architettonica | Progettazione strutturale | Progettazione di esterni | Contatti | Mappa del sito


Menu di sezione:


Torna ai contenuti | Torna al menu